domenica 5 gennaio 2014

LA SENSAZIONE DI FATICA FISICA E' LEGATA A FATTORI MENTALI-NEUROLOGICI

NUMEROSI STUDI DIMOSTRANO CHE LA SENSAZIONE DI FATICA, OLTRE AD ESSERE INFLUENZATA DA FATTORI FISIOLOGICI (CONCENTRAZIONE DI ACIDO LATTICO, PRESENZA O MENO DI DISTURBI MUSCOLO-ARTICOLARI, GRADO DI DISIDRATAZIONE, LIVELLO DI ZUCCHERI NEL SANGUE) E' CONDIZIONATA DALLO STATO MENTALE DELL'ATLETA. QUI DI SEGUITO UN CONFRONTO INTERESSANTE FATTO DA UN COLLEGA DI TORINO CHE PRATICA IPNOSI.


CONFRONTO DI 2 "TEST CONCONI" SU TAPIS ROULANT  EFFETTUATI
DALLA STESSA PERSONA IN CONDIZIONE BASALE E SOTTO IPNOSI VIGILE
 
NEL TEST DI CONCONI, AD ESAURIMENTO, LO STESSO ATLETA SOTTO IPNOSI HA VALORI DI FREQUENZA CARDIACA PIU'  BASSI ALLA VELOCITÀ DI SOGLIA ANAEROBICA E RAGGIUNGE UNA VELOCITÀ DI PICCO  MAGGIORE RISPETTO AL TEST EFFETTUATO IN CONDIZIONI "NORMALI"