venerdì 7 aprile 2017

DSA, BES, SCUOLA/FAMIGLIA E PICCOLI/GRANDI "ORRORI EDUCATIVI"

Noticina di educazione ( non solo fisica).

Non ho figli da educare ma da 18 anni educo quegli degli altri nell'ambito della motorietá.

La scuola cerca di migliorare ma senza la sinergia con la famiglia, lo sforzo é vano.
La scuola ha il compito di insegnare le conoscenze e la vita di relazione. La famiglia, quello di educare all'affettivitá, alla gestione di se', all'igiene, al rispetto del prossimo.
I ruoli possono parzialmente sovrapporsi ma non essere demandati o invertiti.

Forse era sbagliato, ma quando un bambino aveva problemi di apprendimento, era la famiglia che si muoveva: più controllo sui compiti, lezioni private, ecc.
Ora, in modo spesso sbrigativo, si "bollano" i bambini come BES o DSA e si approntando per loro percorsi facilitati e votazioni "fasulle". Gli stessi insegnanti, in privato, affermano di alzare i voti in modo artificioso per accontentare le famiglie.
Ma la realtà della vita non é facilitata, una volta finita la scuola dell'obbligo.
E qui taccio...

In questi anni ho visto tutta una serie di "orrori" educativi da parte dei genitori.

Ecco un breve elenco a scopo dimostrativo.

1- Coppie di fratelli chiamati con improbabili nomi esotici, non motivati dall'origine straniera dei genitori ma solo dal voler essere "originali".

2- Punizione severa del figlio adolescente perché scoperto a fumare quando in casa tutti fumano in sua presenza (viva la coerenza).

3- Adolescenti accompagnati in auto a scuola fino in 5ª superiore ( e la scuola é a 3 km).

4- Adolescenti a cui ho dovuto insegnare ad andare in bicicletta all'etá di 13/14 anni.

5- Ragazzi di 18 anni a cui la madre preparava la borsa per l'allenamento o per andar via di casa tre giorni.

6-Pubblica umiliazione di fronte ai compagni di allenamento per errori tecnici (come far odiare uno sport o tutti gli sport)

7- Bambini "drogati" di Estathé (anche 5 al giorno).

8- Bambini cresciuti a roast-beef e patatine pranzo e cena, perché "non MI mangia altro..."

9-Costante comparazione in pubblico e non col fratello: più bravo, più furbo, più bello.

10- Ripetizione ad oltranza, dopo l'ennesima bocciatura, della stessa classe superiore perché in casa tutti hanno fatto quella scuola. (Provate ad indovinare che scuola può essere).

Ecco un'ANSA a tale proposito.