martedì 8 agosto 2017

TRAVERSATA A PIEDI DELLA SLOVENIA: 7° TAPPA Smarje Pri Jelsah – Rogaška Slatina – Apače (Ptuj) km 43,4 686 d+



km 43,4 686 d+ 9h 57'    9h 57'




Simona Silec, la mia ospite ha preparato un colazione mista: tradizionale slovena con i salumi e le uova locali e biologica, con yoghurt e frutta fresca e secca. Pago 26€ e mi pare di aver rubato.

Da Smarje Pri Jelsah, sotto un bel sole, riprendo la strada principale n.107 sul lato sinistro della carreggiata e con qualche leggero saliscendi, i camionisti molto cortesi che rallentano e mi fanno spazio, raggiungo la Montecatini slovena: Rogaška Slatina (km 12). 
Città curata maniacalmente, con giardini all'italiana e fontane nelle pubbliche piazze. Atmosfera rilassata tra le caffetterie di lusso del centro. Mi siedo nel dehors sulla piazza principale e con 4€ degusto una cioccolata con panna e mezzo litro di Donat MG, acqua minerale termale con il più alto contenuto di magnesio al mondo (1000 mg /litro), ottima per gli sportivi, da prendere con cautela se si è sedentari per l'eccessivo deposito minerale.

La catena collinare del Plešivec mi separa dalle pianure coltivate della Stajerska (antica Stiria).
Il superamento di queste colline può essere complesso e consiglio di non seguire lil mio percorso anche a costo di allungare di 3 o più chilometri.

Pertanto, lasciata Rogaška Slatina, occorre proseguire in direzione Cerovec e quindi Zgornie Secovo lungo la strada asfalta, iniziando a salire lentamente. Qui i vari navigatori potrebbero convincervi a seguire una bella strada sterrata nel bosco, vicino ad un ruscello che però terminerà dopo alcuni chilometri presso una casa abitata e da lì sarà impossibile proseguire lungo il sentiero perchè abbandonato ed incolto (probabilmente i proprietari delle varie piccole fattorie non gradivano passaggi nelle loro proprietà e hanno evitato di pulire le tracce in modo da dissuadere gli sconosciuti). Nella ricerca del percorso, perdendomi in vicoli ciechi ho perso almeno 2 ore (ma vedendo la cima del colle ed il panorama), pertanto a Zgornje, conviene seguire l'asfaltata, sebbene stretta cercando di salire fino in cima al colle oppure dirigendosi verso Strmec pri Sv. Florjanu e da lì proseguire sulla strada principale n 432 fino a Stoperce (km 27).

ATTENZIONE A NON SEGUIRE LA TRACCIA ROSSA MA LA STRADA ASFALTATA
La 432 passa attraverso belle vallate ombreggiate, con un torrente che scorre spesso al lato della strada e nonostante sia una principale, è scarsamente frequentata, permettendo di camminare e correre agevolmente. In tutto questo pezzo potrebbero non esserci rifornimenti, pertanto occorre avere scorta di acqua e cibo. A Stoperce c'è solo un bar con bevande mentre, per la parte solida, il primo Mercator è a Breg (km 34) all'uscita della valle.
Un chilometro facile fino a Majsperk (km 35, 280 slm) e da qui inizia una breve e facile salita che conduce sulle colline di Halože a 360 slm dove per un km si prosegue sul un altipiano panoramico fino al santuario nazionale sloveno di Ptujska Gora, meta di pellegrinaggi alla Madonna protettrice col mantello, statua del 14° secolo.
Questo potrebbe essere luogo di sosta per la notte, cercando su Air b 'n b.
La pianura alluvionale del fiume Drava (Dravskem Polju) si stende ai miei piedi.
Da qui viene una parte del mio sangue. Riconosco il profilo della fabbrica Tovarna Talum, dove si estrae, raffina e lavora bauxite ed alluminio, nel quale lavorava mio nonno.
Breve discesa e attraverso l'ultimo paese: Lovrenc na Dravskem Polju (km 40), nel comune di Kidricevo.
A questo punto lascio la strada e proseguo a naso, al tramonto, in mezzo ai campi di grano fino al sobborgo di Apače (km 43), dove vivono i miei zii.
Qui è presente solo una trattoria.
Per pernottare in zona vi sono alcuni B'n b e case private a Kidricevo, Zgornja Hajdina (a 2/3 km) o a Ptuj (5km).

COLAZIONE DA SIMONA SILEC

ROGASKA SLATINA


LE TERME MONUMENTALI 
IL PROFILO DI DONACKA GORA, OLTRE IL CONFINE CROATO, DOPO ROGASKA
LA BELLISIMA STRADA A FONDO CIECO VERSO SVETI FLORIANU
ATTRAVERSANDO PRATI SCOSCESI CON ERBA ALTA E CANI DA GUARDIA
CASA TIPICA ABBANDONATA A BREG IN STILE ASBURGICO
PTUJSKA GORA, IL SANTUARIO
LA MADONNA COL MANTELLO A PTUJSKA GORA

LE PIANURE ALLUVIONALI DELLA STIRIA SUL FIUME DRAVA
ARRIVO AD  APACE